Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus


Partita Iva 12520870150
Sito Web http://www.dongnocchi.it
Tipologia Aziendale Altro Ente
Qualifica azienda Fondatore

Descrizione Azienda



Url Questio:
Codici ATECO: --
ID Questio: 8 853

Via Caecelatro, 66 
20148 Milano Mi
02/40308405
dirscient@dongnocchi.it

La Fondazione persegue finalità di solidarietà sociale nei settori dell'assistenza sanitaria, assistenza sociale e socio-sanitaria e della ricerca scientifica di particolare interesse sociale nonché dell'istruzione e della formazione. La Fondazione ha per scopo l'assistenza, la tutela della salute, la cura e recupero funzionale, sociale e morale di soggetti svantaggiati, affetti da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali, si propone altresì, di intervenire nei confronti di soggetti portatori di malattie socialmente invalidanti, anche con soluzioni innovative o sperimentali. L’attività di ricerca scientifica che la Fondazione promuove e attua nel campo della riabilitazione, traduce fedelmente la concezione del fondatore, Don Carlo Gnocchi, che individuava nel rigore scientifico della metodologia da seguire uno dei punti cardine su cui impostare il progetto di recupero integrale della persona sofferente. L’impegno nella ricerca trova principale espressione nell’attività dei Centri di Milano e Firenze riconosciuti IRCCS per le aree afferenti alla Medicina della Riabilitazione (malattie del sistema cardiovascolare, del sistema nervoso, degli apparati respiratorio e locomotore, medicina del lavoro) e per quelle direttamente correlate ad essa (fisiopatologia dell’invecchiamento, medicina molecolare e malattie del sistema immunitario). La convergenza negli studi di questi molteplici indirizzi applicativi, pone la ricerca in costante raccordo con le attività cliniche e assistenziali di tutti i Centri della Fondazione in una visione di approccio multidisciplinare integrato alla patologia del paziente. Sul piano della ricerca clinica, l’attività riabilitativa della Fondazione ha espresso notevoli potenzialità grazie all’ampia e diversificata casistica comprensiva di patologie che riguardano l’intero arco della vita; inoltre la distribuzione territoriale ha consentito l’avvio di studi epidemiologici finalizzati ad analizzare l’impatto dei fattori socio ambientali e genetici sull’insorgenza ed il decorso delle malattie rare nonché sulla risposta agli interventi terapeutici e riabilitativi. Ne è derivato lo sviluppo di nuovi indirizzi di ricerca nei settori delle età evolutiva e geriatrica (inclusi l’oncologia e i disturbi della sfera uditiva e dell’equilibrio), delle neuro lesioni e delle malattie rare e genetiche. Sul piano della ricerca di base, l’impegno nel settore della medicina molecolare e rigenerativa e delle biotecnologie si è rivolto allo studio dell’eziopatogenesi e della possibile terapia di patologie neurodegenerative, anche in correlazione con aspetti virologi e immunologici, nonché della riparazione e della rigenerazione tissutale. Nel settore delle tecnologie avanzate, si è consolidata l’attività della bioingegneria applicata alla riabilitazione dei sistemi cardiovascolare, respiratorio, nervoso e muscolo-scheletrico e si sono intrapresi studi negli ambiti della biofisica e delle nanotecnologie applicate alla biologia e alla medicina.


Smart Living e Smart Healthcare
Inclusione sociale e lavorativa